15/03/13

GIORNO 143: Alone

Ora che Emma è ritornata a casa sono proprio da sola.

Ieri per la prima volta da quando sono arrivata mi sono svegliata in un letto da sola e mi sono addormentata da sola.

Bello?

A volte stare un pò da sola fa piacere, è solo strano.

In questi quattro mesi di Londra mi sono abituata (e dovuta abituare) a quello che è la condivisione.

Senza tanta fatica, devo ammettere.

A parte che nella mia famiglia siamo in cinque, quindi l' ho sempre fatto e poi fondamentalmente adoro stare con le persone.

In tanti dicono che sia una debolezza.

Chi non ama stare da solo è perchè ha paura di farlo.

Probabilmente è vero.

Io infatti ho scoperto me stessa solo a Londra.

Perchè nonostante si condivida tanto, si passano anche tanti momenti in solitudine.

E' a Londra che ho capito cosa volevo, cosa voglio e cosa vorrò.

Probabilmente cambierò idea ancora e ancora.

Ma il momento in cui senti dentro te stessa più chiarezza, senti di essere sulla tua strada è bello.

Ed è bello goderselo.

Finchè dura ovvio.

Perchè tanto arriveranno altri momenti dove tutte le tue certezze cadranno e sarai tu stessa a doverti rimetterti in gioco totalmente.

L' importante però è godersi questo, a domani ci penserò domani.

E' solo quando sei in pace con te stessa che puoi esserlo con gli altri, chiunque essi siano.


Nessun commento:

Posta un commento