09/02/13

GIORNO 109: FAIL FAIL

Una cosa l' ho imparata in questi (quasi) quattro mesi a Londra.

Devi sempre avere un piano B.

Sempre aver chiari i tuoi obiettivi, ma comunque sapendo che c'è un' alternativa a tutto ciò.

Che tutto il tuo mondo da un giorno all' altro può crollare.

Amici, casa, lavoro.

A Londra ho perso tutto con una facilità difficile anche da immaginare.

Erano tanti giorni che avevo fatto l' interview per questo caffè, mi avevano presa, ma non si facevano più risentire.

Ieri ho passato tutto il giorno a cercare altro, con l' idea che non mi avrebbero più chiamata.

E poi?

Ovviamente mi hanno chiamata!

Ma va bene, non è stato tempo perso.

Alla fine ho comunque imparato la lezione.

Tu hai i tuoi piani, se falliscono hai sempre qualche riserva.

Questa volta sono andati bene, neanche male che ogni tanto succede.

Sì ok, il giorno dopo avrei avuto un trial importante, però chi ce lo fa fare di stare a casa di venerdì sera?

Qualcuno ha voluto punirmi evidentemente.

La serata è stata abbastanza fail.

Siamo stati all' Hippodrome, solita mega discoteca di Kingston.

Emma doveva venire con delle sue amiche, ma alla fine è saltato.

Valentina è andata via due ore prima perchè era mezza malata.

Siamo rimasti, direi come al solito, io e David.

La musica non era entusiasmante e la gente nemmeno.

A letto presto (per gli orari londinesi) per rendersi presentabili al lavoro il giorno dopo.


Caraffa caraffa caraffa @ Hippodrome


'Perchè sono due anni che quando ti fotografo ti copri il naso?'
ahahahahhahaha 


Friends 


Loser #1
(non è come sembra, non ho tirato di cocaina)


Loser #2
 
 
 
 




Nessun commento:

Posta un commento