24/01/13

GIORNO 93: Brick Lane Gallery

La mia giornata di ieri è iniziata con la Mari che diceva c'è un sacco di posta Pelle! Smistala tu! 

In effetti c'erano nove lettere dalla Barclays, ma smistarle è stato facile.

Erano tutte per me.

Mi è venuto un infarto.

Pensavo mi dicessero che avevo finito i soldi e volevano chiudermi il conto o cose simili.

Invece sti babbei mi hanno mandato nove lettere uguali per dirmi che mi avevano cambiato il pin di accesso e mi spiegavano come fare.

(Colgo l'occasione per dire a futuri expat che la Barclays offre un ottimo servizio, soprattutto per chi fa un' esperienza come la mia. Ti apre il conto senza bisogno di gran cifre dentro e soprattutto di gran garanzie. Devi praticamente solo dimostrare che vivi su suolo britannico (sotto un ponte non vale).
Ti mandano ogni settimana a casa l' estratto conto e tutte le comunicazioni del caso.
La burocrazia è chiara e comprensibile a chiunque, insomma ve la consiglio.)

Errore della Barclays a parte la mia giornata è proseguita come un po' tutte le mie giornate dell' ultimo periodo.

Qualche curriculum online e un po' in giro tra St. Paul e Notthing Hill.

E' stato abbastanza traumatico per il semplice fatto che sono uscita proprio dalle cinque alle sette.

Perchè qui non c'è l' ora di punta, ci sono le ore.

Sulla Central Line ho dovuto aspettare il quinto treno perchè quattro erano troppo pieni e sul quinto sono entrata, ma ero una cosa sola con la porta.

Quando ero sulla strada del ritorno mi ha chiamata la Mari, la mia coinquilina, per dirmi che a Brick Lane c'era una mostra.

Sembrava interessante? Perchè no?

Devo ammettere che la cosa più interessante della mostra è risultata il vino che offrivano, buonissimo.

E soprattutto la collega giapponese della Mari, una mini bambolina.

La nostra serata è finita in un caffè carinissimo dove siamo andate alla ricerca di un bagno.

Quel bellone del barista non solo ci ha fatto entrare nonostante fosse già chiuso, ma ci ha anche offerto un  sacco di croissant.

A Brick Lane mi sento sempre a casa, ma nonostante tutto non finisco mai di scoprire posti nuovi.




Un risveglio alternativo.







Adoro quella cupola che fa da padrona dei cieli di Londra 


@Brick Lane Gallery





 tante risate@Brick Lane


Thank God, Crepes exists

Nessun commento:

Posta un commento