09/01/13

GIORNO 78: Primark

Ogni sera tra la cena, lavare, pulire casa, chiacchiere con le amiche, navigare un pò per rimanere aggiornata con il mondo finisco irremediabilmente per fare tardi.

Però presa dalla certezza di avere dei superpoteri prometto a me stessa di alzarmi presto al mattino.

Ma punto la sveglia a un orario che è così presto, così improponibilmente presto, che finisco per rimandarla settecento volte.

E ogni volta mi chiedo: 'Ma a cosa stavo pensando quando ho puntato la sveglia a quest' ora?'

Però quando dalla finestra entra un raggio di sole la giornata inizia già meglio del solito, poi se le tue coinquiline mettono a tutto volume like a virgin è proprio il massimo.

Era da qualche giorno che svegliarsi non era così bello.

E poi sto guarendo, non ho più la voce da Franco Califano e la faccia da lazzaretto.

Posso uscire di casa senza dei giganti occhiali neri e la borsa piena di farmaci stile ipocondria portami via.

L' evento della giornata era la mia interview da Primark a Stratford.

Nonostante fosse un' occasione importante e me la facevo un pò sotto il mio inglese mi ha assistito e non ho parlato nemmeno troppo male.

La tipa che mi ha fatto l' interview, una pakistana che avrà avuto tre anni in più di me, mi ha troppo illusa.

Mi ha trattato da subito come se mi avessero presa: portami la foto per il tesserino, preparati due referenze da dei tuoi conoscenti in uk, la divisa è questa, gli orari questi...

E poi alla fine? Ti faremo sapere entro febbraio.

Ce e io in sto mese mi giro i pollici? 

Quando ho scoperto che solo oggi ero la ventiduesima ad essere intervistata la mie speranze di avere quel lavoro hanno salutato insieme a me la simpatica pakistana.

Benvenuta nel duemilaecredici Francesca.


Non è proprio come quelli di gossip girl, ma è pur sempre un brunch 


Andando a fare spesa @ All Saints Chrisp Street Market 


Andando a fare spesa @ All Saints Chrisp Street Market 


Cena della Miki.


Mia cena.

Cos'è andato storto?
Perchè quando distribuivano le papille gustative io ero in fila per le paranoie inutili?
Perchè a me non piacciono le verdure? 


La cioccolata non fa domande stupide. La cioccolata ti capisce.





2 commenti:

  1. alla ragazza pakistana gli dovevi dire "ascolta, detto fra noi, io ho un blog e un sacco di gente legge il mio blog e vuole sapere come va a finire e lo sai meglio di me che tutti adorano il lieto fine quindi dammi questo lavoro così io posso rimanere a Londra e sono contenta, i miei lettori sono contenti e continuano a leggere il blog!
    no job no blog no happy!"
    a parte tutto io scommetto su di te e su questo 2013 che secondo me porta bene! sono qui che faccio il tifo! tisonovicina! <3 love, gre

    RispondiElimina
  2. aahahahah che figata :) anche io spero porti bene, ma visto l' inizio permettimi di essere un pò impaurita... :D

    RispondiElimina