11/12/12

GIORNO 49: Jack Reacher

Ore 10.15 pm. Avvistati nei bagni del Mc Donald di Leicester Square me e David.

Esattamente nove ore prima eravamo nei bagni di uno degli hotel più lussuosi di Londra, il Corinthia.

C'è chi direbbe dalle stelle alle stalle, io dico semplicemente Londra.

In una giornata puoi passare dal massimo al minimo e anche più di una volta.

La nostra giornata di ieri è iniziata da Primark.

David doveva trovare dei vestiti perchè il suo guardaroba non era soddisfacente e da veri poor student siamo andati da Primark, il regno dello shopping low cost.

Prendiamo la tube, scendiamo a Embankment.

David si cambia in mezzo alla strada, perchè su, non possiamo entrare al Cornithia a pranzo con la borsina di Primark.

Io mi metto i tacchi, nascondo le paperine in borsa e possiamo andare.

Ci attendeva un fantastico e buonissimo buffet in cui ci siamo abbuffati senza ritegno.

Neanche da dire, l' hotel era uno spettacolo.

Dopo pranzo conferenza stampa con Tom Cruise, il regista e lo scrittore del libro in cui i vincitori del biglietto potevano fare una domanda.

Decisamente emozionante.

Soprattutto quando alla fine il fotografo ci ha fatto alzare e ci ha fatto le foto con loro.

Ho abbracciato Tom Cruise. Mi ha chiesto 'How are you?'.

Wow.

Ora stalkerizzeremo l' organizzatrice finchè non ce le manderà.

Saremo venuti da schifo, ma l' importante è avere la nostra foto.

Finita la conferenza stampa una macchina ci è venuta a prendere e ci hanno portati a Leicester Square, la piazza della Premiere.

Avevamo un' area riservata sul tappeto rosso in cui riuscivamo a vedere meglio, ma i vip erano tanti ed erano molto in ritardo quindi nessuno si è fermato per gli autografi.

Abbiamo visto sfilare Hamilton e Nicole, la cantante delle Pussycat Dolls, Stig e James di Top Gear, David Haye, Tom Hardy, Robert Duvall e ovviamente Tom Cruise.

Il red carpet è stato bello, ma il freddo mi ha decisamente distrutto.

Cold but cool.

Alla fine non vedevamo l' ora di entrare, anche perchè la nostra foto con Tom Cruise ce l' avevamo già.

Il cinema era enorme e io e David avevamo due biglietti lontani perchè ce li hanno distribuiti a caso.

Quindi mi sono guardata il film con due ragazzi super fan di Tom che ridevano per qualsiasi cosa facesse.

Il film non ci è piaciuto molto, però pensare che è la prima mondiale del film e che lo stai guardando nella stessa sala con tutti coloro che recitano lo rende comunque entusiasmante.

Finito il film cala il sipario, iniziano gli applausi e la gente inizia ad alzarsi.

Io ero lì seduta in mezzo a gente totalmente sconosciuta, con il vestito da sera, a una world premiere, a Londra...troppe cose.

Is this real life?

Dopo qualche secondo di confusione mentale mi sono avviata all' uscita. 

Io e David ci siamo incontrati e abbiamo finito la serata come tutte le volte.

Al Mc Donald di Leicester Square.

La nostra giornata vip era indubbiamente finita e uscendo dalla porta di quel cinema eravamo tornati ad essere quelli che eravamo.

Da domani continuerò a lavorare per questi eventi e non ad essere un' ospite.

Ma è stato bello vivere la nostra favola, finchè è durata.



Grazie David per aver sognato insieme a me :) 







Red Carpet


Stig and James @ Red Carpet


Tom Cruise è più abbronzato di me a metà agosto, non ha una ruga neanche a pagarla.
Sarà basso, sarà rifatto, ma io ci farei una firma ad essere come lui a 51 anni.


Presentazione degli attori.


Il film può iniziare.




















2 commenti:

  1. secondo me tu lo sei, SEI SPECIALE!
    super invidia per teee!!

    RispondiElimina
  2. anche tu e mi manchi così tanto :(

    <3

    RispondiElimina