11/11/12

GIORNO 20: welcome to Riccione

Ieri sera sono uscita con David.

Abbiamo fatto un giretto a Putney Bridge, che come potete intuire dal nome è una località sul Tamigi.

Sempre lo stesso fiume che passa da Westminster o da Canary Wharf, sì sempre lui.

Ma Putney non sembra far parte di Londra per certi versi.

Sì è vero ci sono le catene, Starbuck's, Mc Donald's e Pret a Manger li trovi ovunque, però se fai una passeggiata lungo il fiume ti sembra di essere sbarcato su un altro pianeta.

Io e David per scherzare dicevamo 'Welcome to Riccione' perchè per centinaia di metri il fiume non aveva protezioni o staccionate ma terminava direttamente sulla strada.

E sulla strada non ci sono le macchine parcheggiate, ma le canoe, perchè in giornate di sole come questa la gente non ci pensa due volte a farsi un girettino sul fiume.

E poi le case. Tutte specie di palafitte con sotto il garage e sopra la casa (stile casettina californiana sull' oceano).

Se ancora non lo aveste capito Putney è un posto davvero fantastico e nemmeno troppo irraggiungibile.

Si ok io ci ho messo due ore di bus a tornare a casa perchè l' ultima metro era alle 11 e 59 e io sono arrivata a mezzanotte.

Ma se venite una settimana a Londra e c'è una bella giornata di sole io vi consiglio un girettino qui.

District line, zona 2. Quindi tutto compreso con l' abbonamento classico.

Poi la vera 'figata' è che non ci sono molti turisti qui.

A differenza di posti come Camden, che sì sono carini, ma ormai sono un susseguirsi di bancarelle 'addesca turisti' tutte uguali.

Insomma venire in vacanza a Londra e farsi un pomeriggio a Putney non è solo un' esperienza carina e un modo di vedere questa grande città sotto un occhio diverso, ma anche un motivo di vanto al ritorno in Italia quando il tuo amichetto turista 'babbeo' magari è andato a vedere il museo delle cere piuttosto.

E poi tornando a casa e dovendo cambiare il bus mi imbatto in una Piccadilly Circus affollatissima.

Camminare da sola, con la musica nelle cuffiette, per quelle strade è una sensazione stranissima.

Non conosci nessuno intorno a te e sei totalmente sola però ti senti parte della folla, migliaia di persone i cui cuori battono allo stesso tempo, l' energia pulsante di Londra.

Maxi cartelloni luminosi, persone, flash, macchine, insegne, autobus, palazzi.

Sette grandi arterie del traffico londinese si incontrano qui per dar vita a un' esplosione di tutto.

Che sia giorno o che sia notte Piccadilly è sempre una grande emozione.







Nessun commento:

Posta un commento