02/11/12

GIORNO 11: Greater London

La capitale del Regno Unito è la città più popolosa d' Europa - se si esclude Istanbul- e ha una delle aree metropolitane più estese al mondo.

La sola superficie del comune (Londra-Londra tanto per capirci) misura oltre 1700 chilometri quadrati. Ovvero dieci volte Milano, chilometro più chilometro meno.

L' area urbana conta oltre 8,5 milioni di persone mentre, se andiamo a vedere la commulter belt, cioè quella parte d' Inghilterra che non fa parte del punto di vista amministrativo della Grande Londra ma che comunque ci va a lavorare tutti i giorni i milioni salgono a 12-14.

La Lombardia che è la regione più popolosa d' Italia si ferma a 9,7 milioni di abitanti.

Quest' orgia di numeri serve a sottolineare un concetto fondamentale: Londra, per popolazione e prodotto interno lordo, potrebbe tranquillamente essere uno Stato.

Neanche troppo piccolo e sicuramente molto florido.

Conoscerla bene quindi è una sorta di missione spirituale, ci vuole dedizione e fermissimo intento.

Ma, ve ne accorgerete, è un desiderio che sfiora l' utopia.

Sì perchè Londra cambia, non sta mai ferma, si rinnova, nelle persone, negli edifici, nelle mode e nei confini: quando crediamo di averla visitata tutta bisogna riniziare daccapo.

Non c'è da stupirsi allora se qualche volta capita di fermarsi e di non capire.

Da dove veniamo?

Dove siamo diretti?

Non dobbiamo guardarci intorno e farci inglobare dalla folla in movimento.

Dobbiamo solo guardare dentro noi stessi.

Intrappolata da una falsa accusa ho pensato molto al tipo di persona che voglio essere d' ora in poi: vorrei essere una di quelle che fa quel che dice di voler fare.

Nessun commento:

Posta un commento